Assegno di Cura 2018. Online il Bando

E’ stato finalmente pubblicato sul BURP n. 134 del 18 ottobre 2018 l’Avviso Pubblico per la presentazione delle domande di accesso all’Assegno di cura per pazienti non autosufficienti gravissimi. 

Diverse le novità riportate nel bando, rispetto alla precedente edizione. Ma andiamo per gradi. 

I beneficiari. Requisito primario per accedere al beneficio è quello di essere beneficiario di indennità di accompagnamento. Lo stesso dovrà trovarsi in una delle condizioni di non autosufficienza previste dal Decreto FNA 2018 (Condizione di Coma, stato vegetativo o di minima coscienza, dipendenza da ventilazione meccanica assistita o non invasiva continuativa, persona con grave o gravissimo stato di demenza, persone con lesioni spinali, persone con gravissima compromissione motoria da patologia neurologica o muscolare, persone con deprivazione sensoriale complessa ovvero con minorazione visiva totale, con gravissima disabilità comportamentale dello spettro autistico, con grave ritardo mentale o profondo, o che comunque persona in condizione di dipendenza vitale che necessiti di assistenza continuativa e monitoraggio nelle 24 ore, sette giorni su sette). Le specifiche sono indicate sull’avviso pubblico.

La dotazione finanziaria. Dall’Avviso si evince la già preannunciata limitazione del budget a disposizione. Per questo sono stati previsti dei criteri di priorità per l’accesso all’Assegno di Cura. L’importo del beneficio economico per i pazienti gravissimi è determinato in 900 euro mensili, fino ad un massimo di 10800 annui. 

Incompatibilità. L’Assegno non è compatibile con il buono servizi per centri diurni sociali e sociosanitari, con gli incentivi per i progetti di vita indipendente e con i progetti del “Dopo di Noi”

Casi di sospensione e revoca. La misura è sospesa per ricoveri superiori a 30 giorni in struttura sociosanitaria (RSA – RSSA) ed è invece revocata in caso di decesso del paziente, prescrizione di ricovero continuativo in strutture sanitarie di lungodegenza o in strutture socio sanitarie come RSA ed RSSA, ricoveri ripetuti per più di una volta in un semestre, complessivamente di durate superiore a 60 giorni e ricovero in struttura sanitaria di lungodegenza o sociosanitaria di durata superiore ai 90 giorni. 

La presentazione delle domande. Le istanze potranno essere presentate esclusivamente per via telematica sulla piattaforma della regione Puglia a partire dalle ore 12 di Lunedì 22 ottobre 2018 e fino alle 12 del 22 novembre . Sarà necessario essere in possesso dell’Attestazione ISEE. La piattaforma infatti verificherà il solo nucleo familiare e non l’aspetto reddituale che – si legge nell’avviso – non verrà preso in considerazione.

Print Friendly, PDF & Email
About Alessio Pittari 540 Articles
Già articolista per alcune testate giornalistiche locali, è tra i fondatori dell'Associazione GS Lucera. E' un capo educatore del Gruppo Scout AGESCI Lucera 1.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*