Assegno Nucleo Familiare ed Assegno di Maternità. Ecco i requisiti per il 2017

Anf e Assegno di Maternità: invariati i valori rispetto al 2016

I cittadini in possesso dei requisiti, anche per l’anno in corso, possono presentare richiesta per ottenere le prestazioni agevolate: “Assegno per il Nucleo Familiare”“Assegno di Maternità”.
Il Dipartimento per le Politiche della Famiglia della Presidenza del Consiglio dei Ministri, con
comunicato pubblicato nella Gazzetta ufficiale n. 47 del 25 febbraio 2017, ha reso noto le rivalutazioni, per l’anno 2017, della misura e dei requisiti economici dell’assegno per il nucleo familiare numeroso e dell’assegno di maternità.

Si confermano, così come accaduto nell’anno 2016, le soglie e gli importi che rimangono invariati rispetto all’anno precedente. L’Assegno mensile per il Nucleo Familiare, destinato a famiglie con almeno 3 figli minori,da corrispondere agli aventi diritto per l’anno 2017, se spettante nella misura intera, è pari a € 141,30 per 13 mensilità. Per accedere a tale beneficio gli aventi diritto devono avere un reddito annuo ISEE pari o minore a € 8.555,99.
Le domande possono essere presentate entro e non oltre il 31 gennaio 2018.
L’Assegno mensile di Maternità, se spettante nella misura intera, è pari a € 338,89 mensili per complessive 5 mensilità pari a € 1.694,45; tale beneficio viene corrisposto agli aventi diritto per le nascite, gli affidamenti preadottivi e le adozioni senza affidamento dal 1° gennaio al 31 dicembre 2017, con un ISEE pari o minore a € 16.954,95.
Le domande devono essere presentate entro e non oltre mesi 6 (sei) dalla data del parto.
Gli interessati, possono richiedere informazioni in merito alle condizioni per accedere ai benefici presso gli Uffici dell’Assessorato Servizi alla Persona. I modelli di domande, possono essere ritirati presso i medesimi uffici o scaricati direttamente dal sito istituzionale del Comune di Lucera www.comune.lucera.fg.it.;
In allegato alle domande, occorre presentare il certificato ISEE, in corso di validità, attestante la situazione reddituale.

Print Friendly, PDF & Email

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*