Tasi. Ecco le aliquote e le detrazioni per Lucera e Monti Dauni settentrionali

tasi

Solo un Comune con esenzione totale della TASI

Fiscalità locale. E’ l’ora della TASI. La scadenza per il pagamento dell’acconto Tassa per i Servizi Indivisibili è fissata per il 16 ottobre 2014. Il saldo deve essere versato invece entro e non oltre il 16 dicembre 2014. GsLucera.it ha riepilogato le aliquote e le detrazioni del Comune di Lucera e dei Monti Dauni Settentrionali rinvenienti dalle delibere pubblicate sul MEF. Solo un Comune è riuscito ad azzerare la tanto temuta TASI. In alcuni casi però, le detrazioni previste nei regolamenti garantiscono un sensibile calo del prelievo dalle tasche dei contribuenti.

Lucera Abitazione principale appartenente alla categoria catastale A/1, A/8 ed A/9 e relative pertinenze (un C/2, un C/6, un C/7): 0,20‰ (Nessuna detrazione). abitazione principale non appartenente alla categoria catastale A/1, A/8 ed A/9 e relative pertinenze (un C/2, un C/6, un C/7), unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa, adibite ad abitazione principale e relative pertinenze dei soci assegnatari, casa coniugale assegnata al coniuge a seguito di provvedimento di separazione legale, annullamento scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio fabbricati di civile abitazione destinati ad alloggi sociali come definiti dal decreto del Ministro delle Infrastrutture 22 aprile 2008 unica unità immobiliare posseduta e non concessa in locazione dal personale in servizio permanente appartenente alle Forze armate e alle Forze di polizia ad ordinamento militare e da quello dipendente delle Forze di polizia ad ordinamento civile, nonché dal personale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco e dal personale appartenente alla carriera prefettizia unità immobiliare posseduta a titolo di proprietà o di usufrutto da anziani o disabili che acquisiscono la residenza in istituti di ricovero o sanitari a seguito di ricovero permanente, a condizione che la stessa non risulti locata: 0,25‰ Alle fattispecie di cui sopra si applica la detrazione fissa di € 80,00 + la ulteriore detrazione di € 50,00 per ogni figlio di età non superiore a 26 anni, purché dimorante abitualmente e residente anagraficamente nell’unità immobiliare adibita ad abitazione principale. La detrazione è rapportata al periodo dell’anno durante il quale si protrae tale destinazione. Se l’unità immobiliare è adibita ad abitazione principale da più soggetti passivi, la detrazione spetta a ciascuno di essi proporzionalmente alla quota per la quale la destinazione medesima si verifica. Fabbricati costruiti e destinati dall’impresa costruttrice alla vendita fintanto che permanga tale destinazione e non siano in ogni caso locati 2,5‰. Fabbricati rurali strumentali all’attività agricola: 1‰. Aree fabbricabili esenti. altri fabbricati: 0,8‰
Alberona Aliquota minima applicabile dell’1 per mille per tutte le tipologie di fabbricati (comprese le unità immobiliari destinate ad abitazione principale e relative pertinenze, nonché le unità immobiliari assimilate per legge e per regolamento alle abitazioni principali) e per le aree fabbricabili, con esclusione dei terreni agricoli;
Biccari Abitazione principale e relative pertinenze (Escluse A1-A8-A9): 2,10‰ con detrazione di € 70. Aliquota base: 8,60‰. Abitazione principale cat. A1 – A8 – A9 e relative pertinenze: 0‰. Fabbricati rurali ad uso strumentale: 1‰. Tutti gli altri immobili: 1,6‰
Carlantino n.p.
Casalnuovo Monterotaro Aliquota TASI azzerata
Casalvecchio di Puglia Abitazione principale e relative pertinenze: 2‰ con detrazione di 25 euro. Fabbricati rurali strumentali e terreni agricoli: esenti. Tutti gli immobili soggetti a IMU con aliquote 9 e 10‰: 1,5‰
Castelnuovo della Daunia Abitazione principale e relative pertinenze: 2,5‰ con detrazione base di 40 euro. Impianti eolici: 2,85‰ (Immobili categoria D). Altri immobili categoria D: 2,0‰. Aree Fabbricabili: 1,5‰. Altri immobili: 1,5‰. Fabbricati rurali strumentali: esenti
Celenza Valfortore Abitazione principale e relative pertinenze (escluse A1-A8 – A9), unità immobiliari concesse ad uso gratuito a parenti primo grado, unità immobiliari concesse in locazione a soggetto che le utilizza come prima casa: 1,5‰. Abitazioni a disposizione, fabbricati rurali strumentali, altri immobili: 1‰
Motta Montecorvino Abitazione principale e relative pertinenze: 2,5‰ con detrazione base di 100 euro. Altri immobili: 0,8‰. Immobili categoria D: 1,6‰
Pietramontecorvino REGIME ORDINARIO DELL’IMPOSTA per tutte le categorie di immobili oggetto di imposizione IMU e classificate nelle categorie catastali A e C e le Aree fabbricabili: 1‰. Unità immobiliare adibita ad abitazione principale e relative pertinenze: 1‰ con detrazione di 65 euro. Immobili iscritti nelle categorie catastali D esclusi i fabbricati strumentali Attivita’ Agricola (Cat D10): 2,5‰. Fabbricati rurali ad uso strumentale: 1‰. Terreni agricoli esenti
Roseto Valfortore Abitazione principale e relative pertinenze: 2‰ con detrazione base di 100 euro. Altri immobili: Esenti. Immobili categoria D: 0,8‰
San Marco La Catola n.p.
Volturara Appula n.p.
Volturino n.p.

Il versamento della TASI è effettuato direttamente dal contribuente mediante modello di pagamento F24, nonché tramite apposito bollettino di conto corrente postale. Il soggetto passivo effettua il versamento del tributo complessivamente dovuto per l’anno in corso in due rate, aventi le stesse scadenze fissate per l’IMU. Ad eccezione dell’acconto 2014, che si verserà straordinariamente entro il 16 ottobre, la prima rata, con scadenza 16 giugno, è pari all’importo dovuto per il primo semestre calcolato sulla base delle aliquote e delle detrazioni fissate per l’anno precedente. La seconda rata, da versare entro il 16 dicembre, è calcolata a saldo dell’importo dovuto per l’intero anno, con eventuale conguaglio sulla prima rata versata.

Print Friendly, PDF & Email

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*